Un po’ di storia

misurina_anni_70

Da Grand Hotel a centro per la cura dell’asma

L’attuale Istituo Pio XII posto sul lato sud del Lago di Misurina, era un tempo il lussuoso Grand Hotel Savoia, dove i regnanti d’Italia, con il loro seguito di corte, venivano a trascorrere le vacanze nei primi anni del ‘900.
Ancora oggi è possibile ammirare “la sala del trono” che funzionava come sala di rappresentanza.
Le ex scuderie, ora centro S. Benedetto, accolgono ora le scuole elementari e medie e alcune camere a disposizione dei genitori dei bambini ricoverati.

Si deve al benedettino Paolino Beltrame Quattrocchi l’acquisto nel 1945, per conto della Diocesi di Parma dell’intero complesso. Lo scopo era quello di utilizzare l’Hotel come una casa di vacanze per i bambini bisognosi. Successivamente si organizzò l’Istituto per accogliere ragazzi affetti da forme specifiche polmonari. Nel 1970 “Il Villaggio Alpino Pio XII” venne trasformato su indicazione del Dott. Gino Baronio, per 27 anni Direttore sanitario dell’Istituto, in casa di cura per l’asma.

Unico centro del genere in Italia (in tutta l’Europa se ne contano solo altri due) oggi, dopo recenti lavori di ristrutturazione, l’Istituto Pio XII si presenta pronto ad accogliere ( in convenzione con l’Ausl) bambini e adolescenti residenti su tutto il territorio nazionale sino a 18 anni affetti da questa malattia. Per i pi ù piccoli è previsto il soggiorno di un genitore in Istituto.