La Roccia Maestra

Questo sperone che sorge a poca distanza dall’Istituto era una meta da noi assai frequentata. Punto isolato ai margini del bellissimo prato, diventava meta di giochi e merende.

Al pomeriggio, nei periodi estivi, si animava di ragazzi che si rincorrevano, di alcuni altri che giocavano sulle rive del torrente, altri che con le pigne raccolte nel sottobosco, miravano a bersagli immaginari.

Il tutto finiva quando il richiamo del vigilatore ci radunava per condividere la merenda: pane e marmellata oppure pane e cioccolata.

Questa roccia, che alcuni di noi scalavano con facilità, era il nostro fortino, il nostro rifugio, la nostra prima conquista.

Misurina gennaio 2006 005

Lascia un commento